• I picchi di volatilità del mercato sono comuni e da sempre hanno lasciato spazio a nuovi picchi dopo un rimbalzo.
  • I giorni di trading migliori e peggiori sono spesso raggruppati assieme, rendendo il market timing molto difficile da padroneggiare.
  • Una ripartizione strategica in azioni e obbligazioni globali può offrire una certa protezione in caso di ribasso e beneficiare dei guadagni di un eventuale successivo rimbalzo del mercato.

 

Gli investitori di ogni parte del mondo avvertono perfettamente la gravità della volatilità dei mercati con il calo dei valori dei portafogli.

Nei primi sei mesi dell'anno sia le azioni, sia le obbligazioni globali hanno registrato cali rispettivamente del 17% e del 20% circa1.

Nello stesso tempo i rendimenti reali vengono erosi dall'aumento dell'inflazione globale nella maggior parte delle economie sviluppate.

Con i mercati in ribasso e l'inflazione in aumento i clienti potrebbero avvertire una sensazione di perdita di controllo sul loro patrimonio finanziario. Potrebbero voler "fare qualcosa" per evitare ulteriori perdite e proteggere i risparmi dagli effetti corrosivi dell'inflazione. Si tratta di una reazione naturale, poiché le ricerche suggeriscono che agire per affrontare una minaccia percepita può aumentare la fiducia in se stessi e può persino riportare la sensazione di controllo a livelli regolari2.

Tuttavia, quando si tratta di investimenti, agire in risposta alle turbolenze del mercato può essere dannoso per gli obiettivi a lungo termine e può vanificare una solida strategia di investimento. È proprio in momenti come questi che gli investitori possono trarre vantaggio dalla rassicurazione e dalla guida di un consulente di fiducia.

Lezioni dal passato

La storia può aiutare a inquadrare nella giusta prospettiva molte delle sfide odierne. Ad esempio, la forte volatilità che stiamo vivendo è tutt'altro che insolita: la volatilità è un fattore costante che tende ad aumentare quando i mercati azionari subiscono una grave flessione. Il grafico mostra la volatilità e il rendimento dei prezzi dell'indice MSCI World. Tuttavia gli inevitabili cali che gli investitori sperimentano nel corso del tempo lasciano spesso il posto a picchi più elevati.

Storia della volatilità e dei guadagni a lungo termine

La performance passata non è garanzia di rendimenti futuri. La performance di un indice non è rappresentativa di alcun investimento specifico, dal momento che non è possibile investire direttamente in un indice. Fonte: Calcoli di Vanguard con dati Refinitiv Datastream dal 1° gennaio 1980 al 21 gennaio 2022. Dati al 24 gennaio 2022. Note: La volatilità è calcolata come deviazione standard dei rendimenti dei prezzi nei 30 giorni lavorativi precedenti per l'indice MSCI World. I rendimenti sono calcolati in USD, senza reinvestimento dei dividendi.

 

Proprio per questo motivo i clienti dovrebbero continuare a investire per finanziare obiettivi a lungo termine, come la pensione. Gli obiettivi a lungo termine dei clienti, secondo i quattro princìpi Vanguard per il successo degli investimenti (obiettivi, equilibrio, disciplina e costi), devono essere sempre in primo piano quando si tratta di attività di portafoglio.

Alcuni investitori potrebbero interpretare il grafico precedente come un'opportunità per operare in modalità market timing, ossia vendere attività quando i mercati sono in calo e reinvestire quando il morale si risolleva e i prezzi iniziano a salire. Il market timing è notoriamente difficile da realizzare, anche per i gestori di fondi professionali3, e potrebbe facilmente portare a mancati guadagni.

Il grafico successivo utilizza dati statunitensi per evidenziare come i giorni di trading migliori e peggiori si verifichino spesso a breve distanza l'uno dall'altro, indipendentemente dalla performance complessiva del mercato di quell'anno.

È inutile cercare di prevedere le tempistiche del mercato

Fonte: Calcoli di Vanguard basati su dati di Refinitiv utilizzando l'indice Standard & Poor's 500 Price. Dati dal 1° gennaio 1980 al 31 gennaio 2022. I rendimenti sono calcolati in USD, senza reinvestimento dei dividendi.

 

L'analisi ha rilevato che i giorni di migliore e peggiore performance sono spesso raggruppati e un investitore che vende dopo un giorno di forte ribasso può perdere la ripresa successiva. Al contrario, 11 dei 20 peggiori giorni di negoziazione sono avvenuti in anni con rendimenti complessivi positivi. Riteniamo che questo sia un messaggio chiaro per i clienti: anche un anno negativo per i mercati può offrire alcuni dei migliori rendimenti giornalieri che un investitore possa sperimentare nella sua vita.

Adottare una prospettiva di lungo periodo

La storia ha dimostrato che spesso la migliore risposta a una flessione del mercato è mantenere la disciplina con una ripartizione strategica degli investimenti in azioni e obbligazioni globali commisurata alla tolleranza al rischio dell'investitore e ai suoi obiettivi d'investimento. A meno che questi obiettivi non cambino, gli investitori devono resistere all'impulso di cambiare tattica in risposta alle attuali turbolenze del mercato e mantenere una prospettiva di lungo termine.

 

1 Fonte: Calcoli di Vanguard basati su dati MSCI e Bloomberg. Azioni globali rappresentate dall'indice MSCI All Country World (in EUR). Obbligazioni globali rappresentate dall'indice Bloomberg Global Aggregate (in USD). I dati si riferiscono al periodo dal 3 gennaio 2022 al 30 giugno 2022.

Davis et al., 2015. "Compensatory control and the appeal of a structured world" (Controllo compensatorio e la seduzione di un mondo strutturato)

 

Calcoli di Vanguard con dati Morningstar. Dati dal 3 gennaio 2011 al 31 dicembre 2021. Note: L'analisi ha rilevato che i fondi che adottano una ripartizione strategica hanno prodotto rendimenti medi più elevati, con una minore dispersione rispetto ai fondi che adottano una ripartizione tattica su orizzonti di uno, tre, cinque e dieci anni.

Informazioni sui rischi d’investimento

Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono diminuire o aumentare e gli investitori potrebbero recuperare un importo inferiore a quello investito.

I risultati precedenti non possono essere presi come riferimento per i risultati futuri.

Informazioni importanti

Riservato agli investitori professionali secondo la definizione di cui alla Direttiva MiFID II. In Svizzera solo per gli investitori professionali. Da non distribuire al pubblico.

Le informazioni contenute nel presente documento non devono essere considerate offerte di acquisto o di vendita né sollecitazioni di offerte di acquisto o di vendita di titoli in qualsiasi paese in cui tali prassi siano vietate dalla legge, né possono essere rivolte a persone cui non sia lecito fare tali offerte o sollecitazioni né possono essere fatte da persone non qualificate. Le informazioni contenute nel presente documento non devono essere interpretate come consulenza legale, fiscale o d'investimento. Pertanto non ci si deve basare sul contenuto del documento per eventuali decisioni d’investimento.

I fondi o i titoli di cui al presente documento non sono sponsorizzati, approvati o promossi da MSCI, la quale declina ogni responsabilità in relazione agli stessi. Per una descrizione più approfondita del rapporto limitato che MSCI ha con Vanguard e i relativi fondi vedere il prospetto o lo Statement of Additional Information.

Pubblicato nell’AEE da Vanguard Group (Ireland) Limited regolamentata in Irlanda dalla Central Bank of Ireland.

Pubblicato in Svizzera da Vanguard Investments Switzerland GmbH.

Pubblicato da Vanguard Asset Management, Limited, autorizzata e regolamentata nel Regno Unito dalla Financial Conduct Authority.

© 2022 Vanguard Group (Ireland) Limited. Tutti i diritti riservati.

© 2022 Vanguard Investments Switzerland GmbH. Tutti i diritti riservati.

© 2022 Vanguard Asset Management, Limited. Tutti i diritti riservati.