• La raccolta netta degli ETF domiciliati in Europa si è attestata a 29,2 miliardi di dollari a maggio, con un contributo dei prodotti azionari e di quelli obbligazionari rispettivamente di 20,1 miliardi di dollari e 8,3 miliardi di dollari.
  • In un contesto di generale sentiment positivo fra gli investitori, si è registrato un balzo della raccolta degli ETF azionari core mentre quella dei prodotti obbligazionari si conferma in generale positiva.
  • Gli UCITS ETF di Vanguard hanno attratto afflussi netti pari a 1,1 miliardi di dollari a maggio, con saldi positivi per gran parte dei prodotti della gamma.

Sintesi del mese: in un panorama di mercati resilienti, gli investitori europei continuano a investire in ETF

A maggio sia i mercati azionari sia quelli obbligazionari si sono mossi al rialzo sulla scia del generale ottimismo sulle prospettive economiche fra gli investitori. Negli Stati Uniti, l’economia si è confermata resilente con una domanda interna del settore privato ancora robusta e un mercato del lavoro che resta solido. Sul versante societario, nel primo trimestre si sono osservati utili vivaci delle imprese americane in diversi settori. Nello stesso periodo la crescita registrata nell’Area Euro segnala la fine del periodo di rallentamento e anche l’economia del Regno Unito ha mostrato segni di rafforzamento.

In tale contesto positivo, la raccolta netta degli ETF domiciliati in Europa ha messo a segno il dato mensile più alto del 2024 (29,2 miliardi di dollari a maggio), che porta il totale da inizio anno per le varie classi di attivo a 93,8 miliardi di dollari. Gli ETF azionari hanno fatto la parte del leone in termini di afflussi mensili, con un dato (20,1 miliardi di dollari) che ha superato di gran lunga i precedenti risultati mensili di quest’anno. Il segmento core è stato nuovamente quello dominante mentre in termini di esposizione geografica gli investitori hanno prediletto Stati Uniti e mercati sviluppati nell’azionario.

La raccolta degli ETF obbligazionari è aumentata significativamente nel mese in esame. Visto il contesto di incertezza sul fronte dei tassi d’interesse, gli investitori hanno continuato a privilegiare il segmento ultra-short, che a maggio ha registrato il saldo mensile più alto ad oggi nel 2024. Anche le categorie dei governativi e dell’obbligazionario aggregato sono state premiate dagli investitori. In termini di esposizione geografica, i flussi si sono diretti soprattutto verso Stati Uniti, mercati globali ed Eurozona.

È cresciuta anche la raccolta netta degli ETF che investono in materie prime, che a maggio hanno registrato un saldo positivo di 744 milioni di dollari (il dato mensile in assoluto più elevato quest’anno), mentre i prodotti multi-asset e gli alternativi hanno attirato flussi rispettivamente per 33 milioni di dollari e 25 milioni di dollari. Gli afflussi del mese in esame hanno portato in territorio positivo la raccolta da inizio anno delle categorie commodity e alternativi mentre gli ETF multi-asset sono ancora in profondo rosso. 

Raccolta totale sul mercato degli ETF 

Netta crescita degli ETF quotati in Europa a maggio

Raccolta cumulativa su 12 mesi degli ETF quotati in Europa per asset class (in miliardi di dollari)

Fonte: ETFbook, al 31 maggio 2024.

ETF azionari

L’azionario core continua ad attrarre flussi robusti 

Raccolta mensile dei prodotti azionari per categoria (in milioni di dollari) 

Fonte: ETFbook, al 31 maggio 2024. La categoria ‘segmento’ comprende esposizioni azionarie mirate a specifici segmenti di capitalizzazione di mercato come small-cap, mid-cap e large-cap. La categoria ‘accesso al mercato’ comprende mercati di difficile accesso come i mercati emergenti. La categoria ‘paniere’ comprende strategie che hanno come esposizione sottostante gruppi di titoli come ad esempio i titoli dei FAANG.

Gran parte delle categorie azionarie che seguiamo continuano a registrare saldi positivi di raccolta. L’azionario core conferma il trend di crescita vigorosa, con un saldo positivo di 11,6 miliardi di dollari a maggio che porta il totale da inizio anno a 54,6 miliardi di dollari. Gli investitori si sono inoltre indirizzati sempre più verso le categorie dei sostenibili e dei settoriali con un contributo di ciascuna di queste categorie pari a 2,9 miliardi di dollari. Complice il diffuso sentiment positivo fra gli investitori, i deflussi sono stati assai limitati nel mese in esame.

Stati Uniti, mercati sviluppati ed esposizioni globali in testa nella raccolta azionaria

Raccolta mensile dei prodotti azionari per esposizione geografica (in milioni di dollari)

Fonte: ETFbook, al 31 maggio 2024. La categoria ‘world’ non comprende i mercati emergenti.

A livello geografico, le esposizioni a Stati Uniti, mercati sviluppati e mercati globali hanno registrato i migliori dati mensili di raccolta a maggio, con saldi positivi rispettivamente di 5,4 miliardi di dollari, 5,0 miliardi di dollari e 3,1 miliardi di dollari. Le esposizioni agli Stati Uniti hanno messo a segno il quinto mese consecutivo di raccolta positiva, per un totale da inizio anno di 22,2 miliardi di dollari. Diverse esposizioni a singoli paesi hanno invece perso il favore degli investitori, in particolare quelle a Germania e Svizzera che hanno registrato saldi negativi nell’ordine rispettivamente di -871 milioni di dollari e -807 milioni di dollari. 

ETF obbligazionari 

Ultra-short e governativi sono state le categorie con la raccolta più alta a maggio 

Raccolta mensile degli ETF obbligazionari per categoria (in milioni di dollari)

Fonte: ETFbook, al 31 maggio 2024.

Maggio è stato il mese con la seconda raccolta più alta quest’anno per gli ETF obbligazionari, quasi ai livelli di gennaio. La palma d’oro è andata all’obbligazionario ultra-short con afflussi pari a 3,0 miliardi di dollari a maggio, che segna il quinto mese consecutivo di saldi positivi per questa categoria, per un totale da inizio anno di 10,3 miliardi di dollari. L’obbligazionario governativo, che ad aprile aveva conquistato il podio (con 2,0 miliardi di dollari di raccolta netta), a maggio ha nuovamente registrato afflussi robusti e pari a 2,6 miliardi di dollari. Il contributo dell’obbligazionario aggregato è stato invece di 1,6 miliardi di dollari. C’è poco da segnalare sul versante dei deflussi, dove il dato di maggior rilievo è quello della categoria dei convertibili che hanno registrato un saldo negativo di -83 milioni di dollari.

Stati Uniti prediletti, con afflussi robusti 

Raccolta mensile dei prodotti obbligazionari per area geografica di esposizione (milioni di dollari)

Fonte: ETFbook, al 31 maggio 2024.In termini di esposizione geografica per gli ETF obbligazionari, Stati Uniti, Eurozona e mercati globali hanno confermato anche a maggio, per il quinto mese consecutivo, i trend di raccolta positiva. Le esposizioni agli Stati Uniti hanno attratto afflussi per 4,5 miliardi di dollari a maggio (il dato mensile più alto quest’anno), per un totale da inizio anno pari a 9,6 miliardi di dollari. Le esposizioni globali hanno registrato afflussi netti per 2,1 miliardi di dollari nel mese in esame e un totale da inizio anno di 5,7 miliardi di dollari mentre quelle all’Area Euro un saldo positivo che, dopo 1,5 miliardi di dollari di raccolta netta del mese scorso, porta il dato da inizio 2024 a 11,1 miliardi di dollari. È degno di nota in particolare il dato di raccolta delle esposizioni ai mercati emergenti che a maggio hanno registrato il primo mese con saldo netto positivo, pari a 205 milioni di dollari. Sul versante del segno meno, si segnalano le esposizioni al mercato tedesco e ai mercati sviluppati con deflussi pari rispettivamente a 366 milioni di dollari e 263 milioni di dollari. 

UCITS ETF Vanguard

Raccolta netta di 1,1 miliardi di dollari a maggio per la gamma di prodotti Vanguard  

Raccolta netta mensile degli UCITS ETF di Vanguard (milioni di dollari)

Fonte: ETFbook, al 31 maggio 2024.


A maggio 2024, gli UCITS ETF di Vanguard hanno attratto in Europa una raccolta netta complessiva di 1,1 miliardi di dollari, con saldi positivi per gran parte dei prodotti della gamma. I flussi si sono indirizzati soprattutto nel comparto azionario (319 milioni di dollari) e in quello obbligazionario (729 milioni di dollari), mentre quelli verso gli UCITS ETF multi-asset sono stati di  26 milioni di dollari.

 

Informazioni sui rischi d’investimento

Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono diminuire o aumentare e gli investitori potrebbero recuperare un importo inferiore a quello investito.

I risultati precedenti non possono essere presi come riferimento per i risultati futuri.

Eventuali proiezioni devono essere considerate di natura ipotetica e non rispecchiano né garantiscono risultati futuri.

Gli investimenti in titoli di società di minori dimensioni possono essere più volatili rispetto a quelli delle società blue-chip consolidate.

Le azioni ETF possono essere acquistate o vendute esclusivamente tramite intermediari. Gli investimenti in ETF sono soggetti a una commissione d'intermediazione e ad uno spread tra domanda e offerta, che devono essere valutati attentamente prima dell'investimento.

I fondi che investono in titoli a tasso fisso comportano i rischi di mancato rimborso e di erosione del valore del capitale investito; inoltre il livello di reddito è soggetto ad oscillazioni. L'andamento dei tassi d'interesse può influire sul valore del capitale dei titoli a tasso fisso. Le obbligazioni societarie possono offrire rendimenti più elevati, ma proprio per questo, sono soggette ad un maggior rischio del credito ed al conseguente aumento dei rischi di mancato rimborso e di erosione del valore del capitale investito. Il livello di reddito è soggetto ad oscillazioni e l'andamento dei tassi d'interesse può influire sul valore del capitale delle obbligazioni.

Il Fondo può utilizzare derivati per ridurre il rischio o il costo e/o per generare ulteriore reddito o crescita. Il ricorso ai derivati potrebbe aumentare o ridurre l’esposizione ad attività sottostanti e determinare fluttuazioni più ampie del valore patrimoniale netto del Fondo. Un derivato è un contratto finanziario il cui valore di un’attività finanziara (ad esempio un’azione, un’obbligazione o una valuta) o un indice di mercato.

Alcuni fondi investono in titoli denominati in valute diverse. Il valore di tali investimenti può diminuire o aumentare a seguito delle variazioni dei tassi di cambio.

Per ulteriori informazioni sui rischi consultare la sezione Fattori di rischio del prospetto sul sito.

Informazioni importanti

Questa è una comunicazione di marketing.

Riservato agli investitori professionali secondo la definizione di cui alla Direttiva MiFID II. In Svizzera solo per gli investitori professionali. Da non distribuire al pubblico.

Per ulteriori informazioni sulle politiche d'investimento del fondo e i rischi relativi consultare il prospetto dell'UCITS e il KIID (per gli investitori di Regno Unito, Isole del Canale, Isola di Man) e il KID (per gli investitori europei) prima di prendere qualsiasi decisione d'investimento finale. I KIID e KID per questo fondo sono disponibili nelle varie lingue, insieme al prospetto, sul sito web di Vanguard.

Le informazioni contenute nel presente materiale non devono essere considerate offerte di acquisto o di vendita né sollecitazioni di offerte di acquisto o di vendita di titoli in qualsiasi paese in cui tali prassi siano vietate dalla legge, né possono essere rivolte a soggetti cui non sia lecito effettuare tali offerte o sollecitazioni né possono essere effettuate soggetti non qualificati. Le informazioni contenute nel presente materiale sono di carattere generale e non devono essere interpretate come consulenza legale, fiscale o di investimento. Si invitano i potenziali investitori a rivolgersi a consulenti professionali per quanto riguarda le implicazioni degli investimenti in [azioni/quote], del possesso e della cessione delle stesse e del ricevimento delle distribuzioni di utili di eventuali investimenti.

Per investitori istituzionali svizzeri: I potenziali investitori non beneficiano della protezione LSerFi per quanto riguarda le valutazioni di adeguatezza e appropriatezza Vanguard Funds plc è stata autorizzata dalla Central Bank of Ireland come UCITS e registrata per la distribuzione al pubblico in determinati paesi dell’AEE e nel Regno Unito. Si invitano i potenziali investitori a consultare i prospetti dei Fondi per ulteriori informazioni. Inoltre, i potenziali investitori sono invitati a rivolgersi a consulenti professionali per quanto riguarda le implicazioni degli investimenti azionari, del possesso e della cessione di azioni dei fondi e delle distribuzioni di utili in relazione a tali azioni secondo le leggi dei paesi nei quali sono soggetti a tassazione.

Il Gestore di Vanguard Funds plc è Vanguard Group (Ireland) Limited. Vanguard Asset Management, Limited è un distributore di Vanguard Funds plc.

Per investitori istituzionali svizzeri: Il Gestore di Vanguard Funds plc è Vanguard Group (Ireland) Limited. Vanguard Investments Switzerland GmbH è un distributore di Vanguard Investment Series plc in Liechtenstein e Svizzera. Vanguard Investment Series plc è stata autorizzata come UCITS dalla Central Bank of Ireland. Si invitano i potenziali investitori a consultare i prospetti dei fondi per ulteriori informazioni. Inoltre, i potenziali investitori sono invitati a rivolgersi a consulenti professionali per quanto riguarda le implicazioni degli investimenti azionari, del possesso e della cessione di azioni dei fondi e delle distribuzioni di utili in relazione a tali azioni secondo le leggi dei paesi nei quali sono soggetti a tassazione.

Per investitori istituzionali svizzeri: Vanguard Funds plc è stata approvata per la distribuzione in e/o dalla Svizzera dalla Financial Market Supervisory Authority (FINMA) svizzera. Il Rappresentante e Agente per i pagamenti in Svizzera è BNP Paribas Securities Services, Paris, succursale de Zurich, Selnaustrasse 16, 8002 Zurigo. Copie dell’Atto costitutivo, dei KIID, del Prospetto, della Dichiarazione di trust, dello Statuto, delle Relazioni annuale e semestrale di questi fondi possono essere richieste gratuitamente in lingua locale al Rappresentante svizzero o a Vanguard Investments Switzerland GmbH tramite il nostro sito web https://global.vanguard.com/

Il Gestore dei fondi domiciliati in Irlanda può decidere di terminare eventuali accordi conclusi per commercializzare le azioni in uno o più paesi ai sensi della Direttiva UCITS, e successive integrazioni e modificazioni.

Il Valore patrimoniale netto indicativo (“iNAV”) degli ETF Vanguard è pubblicato da Bloomberg o Reuters. Per informazioni sulle partecipazioni consultare la Politica sulle partecipazioni in portafoglio su https://fund-docs.vanguard.com/portfolio-holdings-disclosure-policy.pdf

Chi investe in fondi domiciliati in Irlanda può scaricare un riepilogo dei diritti degli investitori da https://www.ie.vanguard/content/dam/intl/europe/documents/en/vanguard-investors-rights-summary-irish-funds-jan22.pdf. Il documento è disponibile in inglese, tedesco, francese, spagnolo, olandese e italiano.

La Central Bank of Ireland ha autorizzato il Vanguard U.S. Treasury 0-1 Year Bond UCITS ETF ad investire fino al 100% del patrimonio netto in valori mobiliari e strumenti del mercato monetario emessi o garantiti da stati membri dell’UE e loro enti locali, stati non membri dell’UE o enti pubblici internazionali di cui siano membri uno o più stati membri dell’UE. Vanguard U.S. Treasury 0-1 Year Bond UCITS ETF investe più del 35 % del patrimonio in valori mobiliari e strumenti del mercato monetario emessi o garantiti dagli Stati Uniti.

Tra le società del London Stock Exchange Group figurano FTSE International Limited ("FTSE"), Frank Russell Company ("Russell"), MTS Next Limited ("MTS") e FTSE TMX Global Debt Capital Markets Inc. ("FTSE TMX"). Tutti i diritti riservati. "FTSE®", "Russell®", "MTS®", "FTSE TMX®" e "FTSE Russell" e altri marchi di servizio e di fabbrica relativi agli indici FTSE o Russell sono marchi di fabbrica delle società del London Stock

Exchange Group, concessi in licenza a FTSE, MTS, FTSE TMX e Russell. Tutte le informazioni vengono fornite a scopo puramente indicativo. Le società del London Stock Exchange Group e i loro licenzianti declinano ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali errori o perdite riconducibili all’uso di questa pubblicazione. Le società del London Stock Exchange Group e i loro eventuali licenzianti non avanzano pretese, rivendicazioni, né rilasciano garanzie o dichiarazioni di sorta, espresse o implicite, per quanto riguarda i risultati ottenibili dall’uso degli indici FTSE o Russell o l’idoneità o l’adeguatezza degli indici per scopi specifici per i quali vengano utilizzati.

L’indice è un prodotto di S&P Dow Jones Indices LLC (“SPDJI”), concesso in licenza a Vanguard. Standard & Poor’s® e S&P® sono marchi depositati di Standard & Poor’s Financial Services LLC (“S&P”); Dow Jones® è un marchio depositato di Dow Jones Trademark Holdings LLC (“Dow Jones”); S&P® e S&P 500® sono marchi di fabbrica di S&P. Questi marchi di fabbrica sono stati concessi in licenza a SPDJI che, a sua volta, in alcuni casi ha concesso gli stessi in sublicenza a Vanguard. I prodotti Vanguard non sono sponsorizzati, approvati, venduti o promossi da SPDJI, Dow Jones, S&P né dalle rispettive controllate, e nessuna delle parti sopra indicate rilascia dichiarazioni circa l’opportunità di investire in tali prodotti e tutte declinano ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali errori, omissioni o interruzioni della pubblicazione dell’indice.

Solo per investitori olandesi: I fondi cui si fa riferimento in questo materiale sono quotati nel registro AFM secondo la definizione di cui alla sezione 1:107 della legge olandese sul controllo finanziario (Wet op het financieel toezicht). Per informazioni sugli indicatori di rischio dei singoli fondi di cui al presente materiale vedere i relativi fact sheet disponibili sul sito Vanguard all’indirizzo https://www.nl.vanguard/professional/product.

Pubblicato nell’AEE da Vanguard Group (Ireland) Limited regolamentata in Irlanda dalla Central Bank of Ireland.

Pubblicato in Svizzera da Vanguard Investments Switzerland GmbH.

Pubblicato da Vanguard Asset Management, Limited, autorizzata e regolamentata nel Regno Unito dalla Financial Conduct Authority.

Pubblicato in Germania da Vanguard Group Europe GmbH.

© 2024 Vanguard Group (Ireland) Limited. Tutti i diritti riservati.

© 2024 Vanguard Investments Switzerland GmbH. Tutti i diritti riservati.

© 2024 Vanguard Asset Management, Limited. Tutti i diritti riservati.

© 2024 Vanguard Group Europe GmbH. Tutti i diritti riservati.