• Le attività di investment stewardship consentono ai gestori del risparmio di salvaguardare e promuovere valore sostenibile a lungo termine per gli investitori.
  • I fondi indicizzati sono inevitabilmente esposti a rischi che potrebbero avere un impatto finanziario rilevante sulle società in cui investiamo, tra cui i rischi ESG. Per questo ci impegniamo in attività di engagement con le società su tali rischi attraverso l'investment stewardship.
  • L'engagement e il voto in risposta alle questioni possono essere strumenti potenti.

 

Di Lisa Harlow, Head of Investment Stewardship, Vanguard Europe

In qualità di gestore del risparmio, Vanguard si occupa di stewardship, ovvero della supervisione degli asset che gli investitori ci affidano per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi finanziari a lungo termine. Per questo poniamo grande enfasi sul ruolo dell'investment stewardship.

Vanguard ha lanciato il primo fondo indicizzato per investitori privati oltre 45 anni fa e ora 30 milioni di investitori in tutto il mondo1 ci affidano i loro risparmi. Molti di questi risparmieranno per diversi decenni, spesso per la pensione, quindi è importante salvaguardare e promuovere il valore a lungo termine per i nostri investitori attraverso attività di stewardship.

Quando un gestore di fondi indicizzati come Vanguard investe in una società, è probabile che la detenga per tutto il tempo in cui questa rimane nell'indice. I nostri fondi indicizzati sono inevitabilmente esposti a rischi che potrebbero avere un impatto finanziario rilevante sulle società in cui investiamo, tra cui rischi ambientali, sociali e di governance (ESG). Vendere una società, o acquistare meno azioni di quelle rappresentate in un indice, non è un'opzione. Per questo ci impegniamo in attività di engagement con le società su tali rischi attraverso l'investment stewardship.

Sappiamo che, per alcuni investitori, detenere posizioni in determinate società non è coerente con i loro valori, per questo offriamo loro fondi indicizzati a esclusione che filtrano (o escludono) società o settori sulla base di specifici criteri ESG. Siamo anche del parere, però, che i rischi ESG possano essere affrontati mantenendo gli investimenti e impegnandosi in attività di engagement con le società attraverso fondi indicizzati ampiamente diversificati.

Cosa intendiamo con stewardship ed engagement?

Vanguard Stewardship

Vanguard ha istituito il suo team di stewardship quasi 20 anni fa con responsabilità di voto ed engagement in tutti i fondi azionari indicizzati. Per conto dei nostri investitori, esercitiamo i diritti di voto (noti come voto per procura) e parliamo con le società su una serie di questioni che individuiamo attraverso l'analisi dei dati e la ricerca.

Il nostro team globale di investment stewardship si impegna in attività di engagement (ovvero di interazione) con centinaia di società ogni anno. Parliamo direttamente con i membri del consiglio di amministrazione e i dirigenti su come stanno gestendo i rischi rilevanti e li riteniamo responsabili delle buone prassi di governance. Crediamo che un engagement attivo con le società rappresenti un modo più efficace per incoraggiare un adeguato monitoraggio dei rischi rispetto alla vendita di un titolo.

L'engagement inizia essenzialmente con l'esame delle società in portafoglio. Parliamo con le società che rappresentano le maggiori posizioni nei nostri portafogli e individuiamo quelle in cui potrebbe essere necessario affrontare specifici rischi rilevanti per la loro attività, tra cui cambiamenti climatici o rischi sociali nelle loro comunità o nella forza lavoro, nonché questioni relative alla diversità del consiglio di amministrazione, alla pianificazione della successione e alla loro reazione a recenti incidenti. Parliamo con i presidenti e i dirigenti per capire come valutano questi rischi e li comunicano al mercato.

Secondo la nostra esperienza, le società apprezzano le prospettive degli investitori a lungo termine. Una compagnia petrolifera, ad esempio, potrebbe chiederci che tipo di informazioni sul clima risulterebbero utili per gli investitori, fornendoci quindi l'opportunità di indicarle in cosa migliorare e renderla responsabile dei progressi.

Non dettiamo la strategia aziendale, ma desideriamo capirla ed essere certi che la società abbia una buona governance,  e per averla è necessario un valido consiglio di amministrazione. Vogliamo essere certi che il CdA abbia le persone giuste, l'esperienza appropriata e una diversità adeguata (in termini di competenze e caratteristiche personali), sia indipendente e possa mettere in dubbio le decisioni dei dirigenti.

Ciò che è misurabile è gestibile

Un'efficace comunicazione dei rischi rilevanti da parte delle società è essenziale per far comprendere agli investitori tali rischi e l'adeguatezza delle misure messe in atto dalle società per gestirli.

Nelle nostre attività di engagement con le società in cui i cambiamenti climatici rappresentano un notevole rischio, ad esempio, ci aspettiamo che i consigli di amministrazione abbiano sufficiente esperienza in materia per capire come questi potrebbero influenzare il loro business. Ci aspettiamo che il CdA applichi una supervisione indipendente di tali rischi e che fissi degli obiettivi di mitigazione del rischio climatico in linea con gli obiettivi stabiliti nell'Accordo di Parigi2. Infine, ma non meno importante, ci aspettiamo che i CdA rendano noti i rischi climatici utilizzando quadri orientati agli investitori, come la Task Force on Climate-Related Financial Disclosures (TCFD).

Votare laddove non ravvisiamo dei progressi

Crediamo che le nostre attività di engagement annuali con le società possano essere efficaci nel proteggere gli interessi degli investitori. I fondi possono inoltre votare per sollevare timori laddove un'azienda non registri progressi o non risponda al mercato.

Attraverso le attività di investment stewardship, i fondi indicizzati ad ampia base hanno un ruolo importante da svolgere negli investimenti ESG

Lisa Harlow, Head of Investment Stewardship, Vanguard Europe

I fondi votano per eleggere/rieleggere gli amministratori del consiglio di amministrazione nonché sulle proposte del management e degli azionisti. Consideriamo tutte le proposte caso per caso ed esaminiamo un'ampia gamma di prospettive prima di decidere come votare per conto di ciascun fondo, compresi gli input derivanti dalle nostre attività di engagement con le società e le discussioni con attivisti e terze parti.

I fondi indicizzati hanno un ruolo importante negli investimenti ESG

Crediamo fermamente che, attraverso le attività di investment stewardship, i fondi indicizzati ad ampia base abbiano un ruolo importante da svolgere negli investimenti ESG. L'engagement e il voto in risposta alle questioni possono essere strumenti potenti.

Piuttosto che vendere una società e perdere la nostra "voce", riteniamo che mantenendo l'investimento e incoraggiando interventi positivi sui rischi ESG rilevanti, tra cui i rischi climatici, si possa sostenere una buona governance e la gestione responsabile del rischio e, in ultima analisi, fornire valore sostenibile a lungo termine per i nostri investitori.

 

1 Fonte: Vanguard al 31 dicembre 2021.

2 L'Accordo di Parigi è un trattato internazionale legalmente vincolante negoziato e siglato nel 2015 che stabilisce obiettivi a lungo termine per ridurre le emissioni di gas serra e limitare l'aumento della temperatura globale; 192 nazioni e l'Unione Europea hanno aderito all'accordo.  

Informazioni sui rischi d’investimento

Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono diminuire o aumentare e gli investitori potrebbero recuperare un importo inferiore a quello investito.

Informazioni importanti

Riservato agli investitori professionali secondo la definizione di cui alla Direttiva MiFID II. In Svizzera solo per gli investitori professionali. Da non distribuire al pubblico.

Le informazioni contenute nel presente documento non devono essere considerate offerte di acquisto o di vendita né sollecitazioni di offerte di acquisto o di vendita di titoli in qualsiasi paese in cui tali prassi siano vietate dalla legge, né possono essere rivolte a persone cui non sia lecito fare tali offerte o sollecitazioni né possono essere fatte da persone non qualificate.  Le informazioni contenute nel presente documento non devono essere interpretate come consulenza legale, fiscale o d'investimento. Pertanto non ci si deve basare sul contenuto del documento per eventuali decisioni d’investimento.

Pubblicato nell’AEE da Vanguard Group (Ireland) Limited regolamentata in Irlanda dalla Central Bank of Ireland.
Pubblicato in Svizzera da Vanguard Investments Switzerland GmbH.
Pubblicato da Vanguard Asset Management, Limited, autorizzata e regolamentata nel Regno Unito dalla Financial Conduct Authority.

© 2022 Vanguard Group (Ireland) Limited. Tutti i diritti riservati.
© 2022 Vanguard Investments Switzerland GmbH. Tutti i diritti riservati.
© 2022 Vanguard Asset Management, Limited. Tutti i diritti riservati.