Negli ultimi 10 anni le azioni statunitensi hanno fatto registrare una decisa sovraperformance rispetto ai titoli azionari internazionali, grazie soprattutto al fatto che gli investitori prevedevano una crescita più rapida dell'economia degli Stati Uniti. Adottando un approccio complessivo per valutare quali siano gli elementi trainanti della sovraperformance - aumento delle valutazioni, crescita degli utili, rivalutazione del dollaro - la ricerca Vanguard conclude che è improbabile che la sovraperformance a lungo termine delle azioni statunitensi potrà continuare. Gli investitori che detengono investimenti azionari globalmente diversificati potrebbero dunque avere dei vantaggi nei prossimi anni. Per leggere la ricerca Vanguard clicca qui..

Scarica qui